La Hope Music School per Simone e Francesco

"Dopo aver vissuto la splendida esperienza di Santeramo, noi autori della canzone "Il sogno di una vita" - vincitrice dei premi "Canzone dell'anno Giovani" e "Miglior autore" - abbiamo avuto il privilegio di partecipare a 11 giorni di formazione ad alto livello presso la Hope Music School.

 

Come a Santeramo, l'accoglienza a Frascati, sede del corso, è stata calda e familiare; d'altronde non potevamo aspettarci altro da persone generose, disponibili e qualificate come quelle dello Staff di Hope.


Anagraficamente eravamo "i nonni del corso" (ma non i soli, eh eh!!); ci siamo tuffati, sia nella sessione di novembre, che in quella di gennaio, nella full immersion del corso per compautori (cioè autori di musica e testo).


Abbiamo riscoperto la curiosità di ascoltare tutta la musica, facendo attenzione ai nostri preconcetti, mettendo in gioco la capacità di analizzare razionalmente ed emotivamente anche le opere musicali più lontane dal nostro gradimento.


Insomma, la scuola ci ha permesso di esplorare nuovi orizzonti ed ha aperto ancor più i nostri canali percettivi.


Molti gli strumenti consolidati e i nuovi appresi: come strutturare un brano di musica leggera, melodia e armonia, principi di arrangiamento, rapporto fra musica e testo.


Per noi è stato importante aver "aperto il cassetto" delle nostre cose, averle esposte al giudizio dei compagni di corso, dei docenti e dei tutor di Hope.

Inoltre, questo ci ha permesso di vincere la resistenza che ogni persona può manifestare quando è chiamata ad un processo di cambiamento che invita a rimboccarsi le maniche, anche per "smontare" ciò che si ritiene "non smontabile"!


Una parola va spesa circa i docenti ed il team di Hope: aver incontrato professionisti, alcuni dei quali veri e propri miti, ha reso il corso efficace, piacevole e divertente.

 

Ogni momento è stato pensato, accuratamente preparato dai formatori, e condiviso da tutti, senza distinzioni: dai "pensieri" di padre Beppe e padre Mario (Soul Tutors della scuola), agli stimoli del direttore, il dottor Marco Brusati, preziosi anche sul fronte "educazione giovani" (che ci sta molto a cuore!).


Ed ancora... tutta la ricchezza artistica ed umana che ciascuno ha potuto donare agli altri nelle "serate", alcune delle quali indimenticabili.


Cosa abbiamo riportato nelle nostre valigie?

La bellezza di aver risvegliato il desiderio di dare forma alla nostra creatività, di esprimerla in note e lettere, di lasciarla crescere!


Grazie a tutti voi, amici del Festival della canzone oratoriana: a Don Giovanni, a Lucia e a tutta l'organizzazione.


Grazie per la vostra collaborazione, tramite borse di studio, con Hope Music School, strumento sicuro ed altamente formativo della pastorale giovanile italiana.

 

E, chissà... speriamo che questo sia solo un arrivederci!"

 

Simone Biagioli, Francesco D'Andola e la "La Sol-Fa Band"

(e... con noi, l'oratorio Giovanni Paolo II di Perugia - www.oratoriogp2.it)

 

Eventi

loading eventi

News ANS

  Nessun contenuto disponibile

Newsletter

Mantieniti aggiornato, ricevi le nostre news